SEZIONI NOTIZIE

Festa Romagna

di Carlo Dall'Aglio
Vedi letture
Fabrizio Tassinari
Fabrizio Tassinari
© foto di Ph CarloneMagnoProductions

Serie A2 – 1^ giornata andata

PALLAMANO ROMAGNA-HANDBALL LENO 21-18 (pt 6-10)

Pallamano Romagna: Redaelli, Sami, Albertini, Zanoni 1, Amaroli 1, Babini, Bartoli, Bianconi, Boukhris 1, Chiarini 5, Di Domenico 2, Drago, Gollini 1, Mazzanti 4, Montanari, F.Tassinari 6. All: D.Tassinari

Leno: Errante, Gligic, Abramov, Berardi 1, D.Elezi 1, Gnip, Loda 2, M.Losio, L.Losio, Marquez 7, Piletti 3, Quadu D’Elia 2, Zucchetti 2, Zubani. All: Rokvic

Arbitri: Colombo e Rizzo

Che finale per la Pallamano Romagna! Con un colpo di reni spettacolare, supera di slancio un ottimo Leno: sul 19-18 (grazie al rigore di Tassinari), Redaelli è monumentale su Marquez nel tiro del possibile pareggio a 50” dalla sirena ed è ancora il capitano mordanese a siglare la rete della vittoria con un guizzo del suo repertorio. Boukhris a fil di sirena firma il definitivo 21-18.
Dunque, esordio con 2 punti per la Pallamano Romagna che bagna con un successo la stagione 2020/2021.
Elemento da sottolineare, il debutto in serie A di tre giovani prospetti locali: Nicolò Bianconi, imolese classe 2003, Alex Drago, mordanese classe 2002 e Lorenzo Zanoni, mordanese classe 2002, che festeggia anche il primo sigillo in A.
Bene, molto bene, Martino Redaelli tra i pali, certamente il più “in partita” tra i locali e la ripresa di Fabrizio Tassinari e Dario Chiarini che risultano determinanti nei momenti decisivi con le loro conclusioni. Nella ripresa la squadra gira meglio rispetto ai primi 30’, mostrando quella determinazione vista nella seconda parte della scorsa stagione.
Due punti importanti conquistati contro una squadra solida che dispone di elementi di prima fascia per la categoria come il portiere ex di turno Giuseppe Errante, al Romagna nella stagione 2014/2015, il tiratore Marquez e Piletti.
Ora sguardo all’unico derby emiliano romagnolo della stagione, sabato 26 settembre, a Ferrara contro lo United, in campo oggi a Cassano Magnago.

I risultati 1^ giornata girone A

ROMAGNA-LENO 21-18
MALO-MEZZOCORONA 26-24
VIGASIO-SAN VITO MARANO 25-23
METELLI COLOGNE-LA CRUZ ODERZO 35-17
TORRI-CRENNA 29-21
ARCOM-TIROL 20-26

La cronaca
La prima rete della stagione 2020/2021 della Pallamano Romagna porta la firma di Gregorio Mazzanti, ma i veri protagonisti dei primi 8 minuti di gioco sono i due portieri, ovvero Martino Redaelli tra i locali e Giuseppe Errante per i bresciani, i primi ad entrare in clima partita. Parte più convinto Leno che trova il vantaggio 1-2, quindi 2-4 al 9’, mentre i locali appaiono un pò in affanno nel trovare la via della conclusione, con diversi palloni persi. Il tabellone non si sblocca per diversi minuti, fino al 12’ quando Chiarini firma la sua prima rete della stagione. Il pareggio 4-4 arriva grazie al contropiede “coast to coast” di Amaroli esattamente a metà frazione. Il gioco certo non decolla per via di diverse palle perse su entrambi i fronti d’attacco, mentre Di Domenico realizza la doppietta personale per il 5-5 al 18’. Al 20’ gli ospiti tentano una piccola fuga sul 5-7, ma Chiarini accorcia dalla distanza, prima della parata di Errante su Fabrizio Tassinari nel tiro di rigore, imitato subito dopo da Albertini che spara fuori dai 7 metri. Nonostante la doppia inferiorità numerica, i gialloblu riescono a mantenere la porta inviolata con un paio di ottimi interventi dell’ex di turno Errante: a 5’ dall’intervallo Leno ancora avanti 6-7. A 2’ dalla sirena gli ospiti tentano l’allungo sul 6-10, sfruttando un blackout dei padroni di casa che trovano cose positive solo da Redaelli tra i pali. Ci si ferma sul -4 per un Romagna che dovrà trovare stimoli nuovi.

E Mazzanti apre i giochi nella ripresa con una splendida doppietta di potenza e precisione che vale il -2 (8-10) al 3’. La rete di Chiarini è il preludio alla prima rete in serie A di Lorenzo Zanoni, classe 2002, altro splendido prospetto del vivaio romagnolo: la sua penetrazione dall’ala vale il 10-12 al 10’. Redaelli rimane sui propri ottimi standard e permette ai locali di rimanere aggrappati agli avversari: Mazzanti in potente penetrazione infila la rete dell’11-12. Al 12’ arriva il 12-13, con il Romagna che ha già impattato le reti della prima frazione.Capitan Tassinari prima segna al termine di una serpentina uno contro uno spettacolare, quindi nell’azione successiva segna il rigore che è il preambolo della rete del pareggio siglata dal pivot Gollini (15-15 al 15’30”). Senza forzare, ma ritrovando serenità il Romagna si scuote e trova il primo vantaggio del match con un’altra invenzione di Tassinari da terzino sinistro (16-15) quando mancano 13’ alla sirena finale. Sulle ali dell’entusiasmo, Mazzanti intercetta la palla in difesa con un grande gesto atletico e, subito dopo Redaelli si eleva con una parata straordinaria a cavallo del 20’. E’ ancora la conclusione di Tassinari in penetrazione a mantenere avanti il Romagna sul 17-16 a 9’ dalla fine. Ma in un minuto Leno impatta e sorpassa sul 17-18 con un bel gesto tecnico di Quadu. A 4’30” Mazzanti trova un sottomano fantastico che vale il pareggio. Marquez sfonda su Mazzanti a 3’45”. A 3’ dalla sirena Albertini scaglia sul portiere il possibile vantaggio. Timeout ospite quando il tabellone indica 2’48”. La Pallamano Romagna, al termine del primo tempo, pareva sfiduciata, ma nella ripresa ha ritrovato verve e determinazione, riportandosi in equilibrio a giocarsi gli ultimi scampoli di match. Errore ospite e ripartenza Romagna che, con Boukhris, guadagna un rigore. Il capitano dai 7 metri non perdona e firma il vantaggio 19-18 a 1’30”. Chiarini recupera palla, ma nel contropiede Montanari si fa parare la conclusione e gli ultimi 50” vedono la parata di Redaelli che firma la partita. Nel finale le reti vittoria di Tassinari e Boukhris.

E’ il primo trionfo della Pallamano Romagna nel torneo 2020/2021.