SEZIONI NOTIZIE

Imolese all'arrembaggio

di Carlo Dall'Aglio
Vedi letture
Foto

Alle 17,30 inizierà il ritorno del playout secco per la salvezza. L’Imolese di mister Cevoli ospiterà al Romeo Galli un Arzignano con più di un piede in serie D.
La vittoria 2-1 in Veneto, infatti, propone i rossoblu in grande vantaggio al fischio d’inizio: in caso di medesimo risultato a favore dell’Arzignano, sarà l’Imolese a festeggiare comunque per via della miglior posizione in regular season.
Gli ospiti, dunque, dovranno tentare di vincere con almeno 2 reti di scarto per poter tirare un sospiro di sollievo e condannare Belcastro e compagni.
Si ipotizza un termometro bollente, non solo per la posta in palio, ma anche per il caldo torrido delle ultime giornate imolesi in riva al Santerno.

Le parole di Mister Roberto Cevoli alla vigilia della gara di ritorno contro l’Arzignano: «In una prestazione più che sufficiente come quella di Sabato l’unico neo è che nel finale siamo calati forse più a livello mentale che fisico e sinceramente sapevo che togliendo Belcastro avremmo fatto fatica nel ripartire. Già ieri, i ragazzi si sono allenati tranquilli e fiduciosi, tutti stanno bene tranne qualche lieve acciacco ma resto fiducioso sul fatto di trovare domani tutti pronti a chiudere il discorso salvezza. Dubbi di formazione? Mi prenderò tutto il tempo a mia disposizione per capire le condizioni e scegliere i primi undici ma, e i ragazzi lo sanno, in queste partite la differenza verrà fatta dalla gestione dell’intera gara e saranno perciò fondamentali i cinque cambi a partita in corso. Credo sia indispensabile che tutti siano presenti soprattutto a livello mentale.
Loro dovranno fare due gol in più di noi e cercheranno, forse già dall’inizio, di provare a fare qualche cosa di più, magari anche nella scelta dei singoli. Noi dobbiamo essere consapevoli di questo sfruttando ciò per fare male in ripartenza perché, riuscire a fare un gol sarebbe fondamentale. Il campo più grande aiuta chi si deve difendere e, in questo senso, potrebbe essere un vantaggio per noi. Dipenderà, però, dall’andamento della partita. Io credo che questa sarà una gara più importante dal punto di vista mentale piuttosto che da quello fisico e quindi dovremo fare in modo di rimanere sempre in partita mantenendo i vantaggi che ci siamo guadagnati fino a qui.
Voglio ringraziare i tifosi che sabato, a fine partita, ci hanno aspettato allo stadio. Erano parecchi e, ad essere sincero, è stata una cosa inaspettata. Abbiamo capito il loro attaccamento alla squadra con questa manifestazione d’affetto. Devo ringraziare anche la società che, dal primo giorno, ha dimostrato tanta vicinanza nei miei confronti e voglia di risolvere questa situazione. Il Presidente è quasi sempre stato presente e c’è un confronto continuo con lui e con i Direttori – Montanari e Zocchi, ndr – che non hanno saltato un solo allenamento. Credo che questo sia un grande vantaggio perché fa capire a giocatori e staff che si sta cercando di fare tutto il possibile per ottenere questa salvezza».

I CONVOCATI
PORTIERI: 1 Libertazzi, 22 Rossi.
DIFENSORI: 2 Alboni, 5 Checchi, 19 Boccardi, 14 Adorni, 23 Garattoni, 26 Carini, 27 Valeau, 28 Della Giovanna, 29 Ingrosso, 30 Schiavi.
CENTROCAMPISTI: 4 Marcucci, 6 Alimi, 8 Tentoni, 10 Belcastro, 16 D’Alena, 17 Maniero, 25 Artioli.
ATTACCANTI: 7 Scarlino, 18 Padovan, 20 Sall, 21 Chinellato.